I Giorni Cantati

Con I Giorni Cantati l'Archivio Sonoro Franco Coggiola e le edizioni Squilibri intendono realizzare una collana di pubblicazioni in cui riversare e rivivificare il patrimonio di voci e suoni dell'archivio.

Un archivio sonoro è uno spazio che contiene degli armadi che contengono delle scatole che contengono nastri, cassette, file audio che contengono voci che gridano che vogliono uscire. Compito della collana è di far uscire e far ascoltare le voci raccolte nell'Archivio Sonoro "Franco Coggiola" del Circolo Gianni Bosio che, dal 1969, ha raccolto memorie e visioni, canti e storie.
Le sue voci sono la borgata e la lotta per la casa, gli organetti ele zampogne, le Fosse Ardeatine, le tabacchine del Salento, i cantori della Valnerina, le occupazioni delle terre, il saltarello e il Venerdì Santo, le coralline di Torre del Greco, i minatori del Kentucky, i templi del Ladakh e di Delhi, la pizzica, la passione di Giulianello, la pasquella di Velletri, l'ottava rima, il gospele e il blues, le strumenti e le voci dei nuovi immigrati, la canzone politica e di lavoro, i cortei, i cantieri, La Resistenza, il '68, il G8 di Genova. Sono il primo Canzoniere del Lazio, Romolo Balzani, Woody Guthrie, Giovanna Marini, Barbara Dane, Italia Ranaldi, Tonino Zurlo, Dante Bartolini, Paolo Pietrangeli, Piero Brega, Sara Modigliani, Lucilla Galeazzi, la Lega di Cultura di Piadena...
un'infinità di voci che cantano e raccontano di uguaglianza, di libertà, di dignità, che fondano sulla memoria la certezza che un altro mondo è possibile. La ricerca non finisce mai. Di questa materia viva è fatta la collana I Giorni Cantati.

Alessandro Portelli


I Giorni Cantati 1

La Valnerina Ternana
Un'esperienza di ricerca-intervento

di Valentino Paparelli e Alessandro Portelli

I Giorni Cantati 2

Mira la rondondella
Musiche, storie e storia dei Castelli Romani

a cura di Alessandro Portelli

 

I Giorni Cantati 1

La Valnerina Ternana
Un'esperienza di ricerca-intervento

di Valentino Paparelli e Alessandro Portelli

A distanza di oltre trent’anni, un’articolata riflessione su una straordinaria esperienza in cui le forme e i contenuti dell’espressività popolare si intrecciavano creativamente con la cultura della fabbrica. Incentrata sull’attività del Gruppo della Valnerina (Dante Bartolini, Americo e Luigi Matteucci, Trento Pitotti e Pompilio Pileri) e legata ai progetti di trasformazione politica e sociale ancora così vivi negli anni ’70, quell’esperienza poggiava sulla convinzione che la “ricerca”, necessaria ai fini della documentazione e dello studio, fosse anche un “intervento” destinato a trasformare la soggettività dei ricercatori e dei loro interlocutori.
Un gruppo di cantori popolari, a cavallo tra la società contadina della bassa valle del Nera e il mondo operaio delle acciaierie di Terni, si ritrovò così ad esibirsi nei teatri di Roma e Francoforte, assumendo una sempre maggiore consapevolezza dell’importanza e vitalità della propria cultura, capace di esprimere esigenze e istanze profonde della contemporaneità.

Oltre al disco del 1975, arricchito da materiali inediti, al volume è così allegato un secondo CD in cui alcuni di quei brani sono riproposti da artisti come Almamegretta, Piero Brega, Canzoniere del Lazio, Lucilla Galeazzi, Giovanna Marini e Sara Modigliani, a riprova di quanto quel repertorio e quelle persone abbiano lasciato il segno in una cultura musicale che va ben oltre la dimensione locale.

Alcuni estratti dai due CD della Valnerina Ternana

Valentino Paparelli. Già docente presso l’Istituto di Etnologia e Antropologia Culturale dell’università di Perugia, ha svolto un’intensa attività di ricerca sul campo, pubblicando numerosi saggi e articoli sulla musica e la cultura popolare, tra cui L’Umbria cantata.

Alessandro Portelli. Presidente del Circolo Gianni Bosio e docente di Letteratura americana all'università La Sapienza di Roma; uno dei principali esponenti della storia orale con opere divenuteormai dei classici come L'ordine è già stato eseguito. Roma, le Fosse Ardeatine, la memoria.

Recensioni


I Giorni Cantati 2

Mira la rondondella
Musiche, storia e storie dei Castelli Romani

a cura di Alessandro Portelli

Esito di una quarantennale ricerca sul campo che ha interessato Albano, Ariccia, Genzano, Lanuvio, Velletri e Lariano, toccando anche Frascati e Grottaferrata, il volume e i due CD ricostruiscono una memoria storica e una cultura musicale forgiate dalla vicinanza con Roma e dal rapporto con la terra, nell’originale intreccio di cultura contadina ed echi urbani. Attraverso la viva voce dei protagonisti prende forma uno straordinario racconto corale che mette in risalto il senso delle trasformazioni che hanno investito i Castelli Romani, in quell’incessante ricerca di significati in cui si muove la memoria. Tra figure emblematiche della militanza politica, da Garibaldi a Gramsci, e immagini di un abusato pittoresco, dal vino a “la gita a li Castelli”, episodi di grande portata simbolica, dalle occupazioni delle terre alla Resistenza, e scene di un più dimesso quotidiano, tra stornelli e canti rituali, orchestrine a corde ed organetti, saltarelli e canzoni narrative, si delinea un processo intergenerazionale in cui l’orgoglio di un’identità fondata sulle lotte, già attivo sul finire dell’Ottocento ma entrato in crisi con i cambiamenti di fine millennio, rinasce oggi con le lotte per l’ambiente in cui i canti tradizionali dialogano con le culture giovanili e delle più recenti immigrazioni. I saggi di Ugo Mancini, Lidia Piccioni e Omerita Ranalli e il ricco apparato fotografico, a cura di Franco Portelli, forniscono ulteriori elementi di riflessione su un territorio e una cultura segnati da un dinamico rapporto tra tradizione e innovazione, memoria condivisa e creatività individuale.

Alcuni estratti dai due CD de Mira la rondondella

Alessandro Portelli. Presidente del Circolo< Gianni Bosio e docente di Letteratura americana all'università La Sapienza di Roma; uno dei principali esponenti della storia orale con opere divenuteormai dei classici come L'ordine è già stato eseguito. Roma, le Fosse Ardeatine, la memoria.

I volumi sono disponibile durante tutte le iniziative del Circolo Gianni Bosio e anche presso il negozio on line dell'editore Squilibri
Prossime presentazioni
Sito ottimizzato per Firefox, Chrome e Safari
Ultimo aggiornamento:
Webmaster: enrico grammaroli